Attività di Ricerca e Sviluppo

Pirelli pone al centro della propria strategia di crescita la capacità di innovare prodotti e processi e di valutare nuove opportunità che possano nascere dalle continue attività di ricerca.

Lo scambio di competenze tra i diversi settori del business, la partnership coi migliori fornitori e la continua collaborazione con importanti centri di ricerca universitari e con le principali case automobilistiche, assicurano al Gruppo tecnologie in grado di sviluppare prodotti all’avanguardia, testati con successo nelle principali competizioni motoristiche, omologati per il primo equipaggiamento dalle più prestigiose case automobilistiche e “trasferiti“ su strada per soddisfare le specifiche esigenze del cliente.

All’attività tradizionalmente focalizzata sullo sviluppo di nuovi prodotti Premium alto di gamma (pneumatici UHP, winter, runflat, SUV e moto) si è affiancata la sempre maggior attenzione strategica alla riduzione dell’impatto ambientale, attraverso una strategia di Green Performance che prevede una eco-innovazione a 360° nella tecnologia, sfruttando le componenti tecnologiche e il know-how più avanzato, risultato di una intensa attività di ricerca nelle aree dei materiali, della modellistica, dei profili, dei disegni battistrada e dei processi produttivi.

Le spese in ricerca e sviluppo sono state complessivamente pari a 199,2 milioni di euro corrispondenti al 3,2% delle vendite e quelle relative alle attività Premium sono state 163,3 milioni di euro pari al 7,4% dei ricavi da prodotti Premium: si sono concentrate sui prodotti alto di gamma, consentendo di ottenere risultati importanti:

  • nel Vettura sono già state lanciate 10 nuove linee di prodotti dei 20 previsti nel periodo 2011-2015, nel rispetto quindi dei piani annunciati;
  • nel Truck è stata completata con successo l’evoluzione dei prodotti Winter, Regional e Offroad della gamma:01;
  • nel Moto i nuovi prodotti Enduro e Sport Touring hanno ottenuto il massimo riconoscimento nei test 2013;
  • la prima generazione del Cyber Tyre è stata commercializzata a partire dal 2012 e la seconda sarà lanciata sul mercato entro il 2015.

Per raggiungere gli obiettivi del Piano industriale 2013- 2017, Pirelli punta a rafforzare ulteriormente l’impegno nella ricerca e sviluppo – area che conta un centro principale a Milano e 10 centri regionali e si avvale di circa 1.400 ingegneri – in tutti segmenti di business.

Nel segmento Vettura svilupperà 14 nuove linee di prodotto (di cui 6 invernali): 6 saranno destinate inizialmente al primo equipaggiamento e 8 immediatamente al ricambio. I nuovi prodotti saranno in parte destinati a tutti i mercati, in parte specifici su singoli mercati locali.

Sei linee, inoltre, includeranno prodotti di nicchia come i pneumatici Runflat e Seal Inside. Oltre ad ampliare in maniera significativa il portafoglio prodotti, Pirelli introdurrà ulteriori innovazioni tecnologiche. Tra queste, il sistema PNCS (Pirelli Noise Cancelling System) per la riduzione dell’inquinamento acustico, e nuovi materiali e geometrie che puntano a ridurre la resistenza al rotolamento di alcuni prodotti fino al 20% entro il 2017.

Nel Moto Pirelli punta a consolidare la leadership tecnologica con prodotti sempre più performanti. Nel periodo 2014-2017 è previsto il lancio di 10 nuovi prodotti Pirelli e 11 Metzeler. In particolare, sarà sviluppata per il mercato Latam una nuova linea radiale per le moto di cilindrata 250-350cc, mentre in Nord America sarà lanciata la linea Metzeler Custom Touring.

Nel Truck Pirelli lancerà 11 nuovi pneumatici nel periodo 2014-2017. Tra questi, il nuovo Regional dotato di un maggiore chilometraggio e della tecnologia di ricostruzione del battistrada, i pneumatici Highway e City dotati di una resistenza al rotolamento in linea con l’offerta dei principali competitor e il completamento della gamma di pneumatici per condizioni invernali particolarmente rigide. Infine, Pirelli si focalizzerà sullo sviluppo della tecnologia per la ricostruzione e sul customer service attraverso il Cyber Fleet.

Nel business Agro, Pirelli trasferirà il processo di radializzazione degli pneumatici nel ricambio, investirà nella capacità produttiva locale e nel rinnovamento della gamma di prodotto e stabilirà partnership nel primo equipaggiamento con i principali marchi - John Deer, CNH e AGCO – anche al fine di sviluppare prodotti destinati alle esigenze locali.