Eventi di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio

In data 16 gennaio 2014, dando seguito alla decisione del World Motor Sport Council che ha confermato Pirelli come fornitore unico di pneumatici per il Campionato Mondiale FIA di FORMULA 1, Pirelli ha annunciato di aver rinnovato con FIA il relativo contratto. La durata dell’accordo è di tre anni, a partire dalla stagione 2014.

Pirelli continuerà a determinare le specifiche degli pneumatici e a gestire tutti gli aspetti del loro sviluppo, in stretta collaborazione con FIA e con le squadre, ed entro i parametri stabiliti dal Regolamento Sportivo e Tecnico FORMULA 1 FIA.

In data 28 febbraio 2014 Pirelli & C. S.p.A. e Bekaert hanno annunciato la sottoscrizione di un accordo per la cessione del 100% delle attività Steelcord di Pirelli a Bekaert per un valore complessivo (enterprise value) di circa 255 milioni di euro. La vendita dello Steelcord consente a Pirelli di uscire da un’attività che non presenta adeguate dimensioni competitive e di focalizzarsi sul segmento degli pneumatici Premium a più alta marginalità. Nell’ambito dell’intesa è stato definito anche un accordo di fornitura a lungo termine e di sviluppo congiunto di prodotti al fine di potenziare le attività di R&D e garantire che il passaggio alla nuova intesa sia in linea con i rispettivi piani di crescita e sviluppo. Il closing dell’operazione, soggetto alle approvazioni regolamentari, è atteso nel secondo semestre dell’anno e interessa tutte e cinque le fabbriche Steelcord di Pirelli situate in Italia, Turchia, Romania, Cina e Brasile.

In data 28 febbraio 2014 Pirelli & C. S.p.A. ha annunciato di aver chiuso con effetto 31 dicembre 2013 il Piano di incentivazione cash del management di medio lungo periodo – Long Term Incentive (LTI) – adottato nel 2012 a sostegno degli obiettivi del triennio 2012-2014 senza alcuna erogazione, neppure pro-quota, dell’incentivo triennale. La Società ha reso noto di aver adottato un nuovo piano - sempre destinato a tutto il management (circa 330 partecipanti) - correlato agli obiettivi del periodo 2014-2016 contenuti nel Piano industriale presentato il 6 novembre 2013. Il piano triennale LTI, in linea con i meccanismi di retribuzione variabile adottati a livello internazionale, è basato anche sull’andamento del titolo Pirelli (cosidetto TSR) e permette di allineare gli interessi del management stesso con quelli degli azionisti. Anche il piano 2014-2016, come in passato, è totalmente autofinanziato, in quanto i relativi oneri sono inclusi nei dati economici di Piano industriale.

Partecipano al Piano LTI 2014-2016, tra gli altri, il Presidente e Amministratore Delegato di Pirelli & C. Marco Tronchetti Provera, il Vice Presidente Alberto Pirelli (in qualità di senior manager), il Direttore Generale Operations Gregorio Borgo, i dirigenti con responsabilità strategica Maurizio Boiocchi (Chief Technical Officer), Maurizio Sala (Chief Planning and Controlling Officer), Francesco Tanzi (Chief Financial Officer e Dirigente Preposto alla Redazione dei documenti contabili societari) e Christian Vasino (Chief Human Resources Officer).