Fattori di rischio e incertezza

La situazione del quadro macroeconomico attuale, l’instabilità dei mercati finanziari, la complessità dei processi gestionali e le continue evoluzioni normative richiedono una rinnovata capacità di proteggere e massimizzare le fonti di valore, materiali e immateriali, che caratterizzano il modello di business aziendale. Pirelli adotta un modello proattivo di governo dei rischi che, attraverso la sistematica identificazione, analisi e valutazione delle aree di rischio fornisce al Consiglio di Amministrazione e al management gli strumenti necessari per anticipare e gestire gli effetti di tali rischi con la consapevolezza che l’assunzione di rischio rappresenta una componente fondamentale della gestione dell’impresa.

Per le caratteristiche del modello di governo dei rischi si rimanda alla Relazione sul Governo Societario.

Il Risk Model Pirelli valuta sistematicamente tre categorie di rischi: i rischi di contesto esterno, i rischi strategici e i rischi operativi.

1. Rischi di contesto esterno

Rischi il cui accadimento è al di fuori della sfera di influenza aziendale. Rientrano in questa categoria le aree di rischio relative ai trend macroeconomici, all’evoluzione della domanda, alle strategie dei competitors, alle innovazioni tecnologiche, all’introduzione di nuove normative e ai rischi legati al contesto paese (economici, di sicurezza, politici e ambientali).

2. Rischi strategici

Rischi caratteristici del business di riferimento, la cui corretta gestione è fonte di vantaggio competitivo o, diversamente, causa di mancato raggiungimento dei target di piano (triennale e annuale). Fanno parte di questa categoria le aree di rischio legate al mercato, all’innovazione di prodotto e di processo, alle risorse umane, alla volatilità dei prezzi delle materie prime, ai processi produttivi, i rischi finanziari, e quelli legati alle operazioni di M&A.

3. Rischi operativi

Rischi generati dall’organizzazione e dai processi aziendali, la cui assunzione non determina alcun vantaggio competitivo. Principali aree di rischio in questa categoria sono i rischi di Information Technology, Business Interruption, Legal & Compliance, Health, Safety & Environment e Security.